fbpx
Logo-Pummare-pizzeria-napoletana-roma-prati-3
wi-fi free zone

pranzo della domenica- ristorante pizzeria roma prati-pummaretestata-sito

C’era una volta… nell’accogliente ristorante PummaRe Prati, il pranzo della domenica.

Un rituale che riporta a casa, tra profumi familiari e sapori mai dimenticati.
PummaRe lo racconta così: ogni domenica un pranzo, ogni domenica una storia.

HANSEL&GRETEL E LA CASA DI PASTA FROLLA

C’era una volta…un pizzaiolo che aveva due bambini: Hansel e Gretel. Era un uomo abilissimo nel preparare la pizza ma terribilmente povero.
Non avendo nulla per sfamare i suoi piccoli, decise insieme alla moglie di abbandonarli al Mercato Trionfale, che sapeva essere chiuso di domenica, nella speranza che il lunedì mattina qualche ricca signora li trovasse e li prendesse con sé.
Il giorno dopo, cammina cammina, giunsero dinnanzi al Mercato. Il padre gli disse di entrare e di aspettarlo lì, e con il cuore gonfio di tristezza, si allontanò. I bambini lo aspettarono fino all’ora di pranzo: non potevano credere di essere stati abbandonati!
Decisero allora di cercare la via del ritorno, e uscirono fuori dal Mercato. Proprio dinnanzi a loro, notarono una casa. Era fatta interamente di pizza romana, la staccionata fatta di mozzarella, al posto del prato c’era una secca salsa al pomodoro, mentre la porta era fatta di impasto. Non era molto invitante, ma i due fanciulli, essendo molto affamati, decisero di rubarne giusto un pezzettino.

Tutto d’un tratto la porta si spalancò e uscì una vecchina che li invitò ad entrare per ripararsi dal freddo. Hansel e Gretel decisero di accettare l’invito, ma non fecero in tempo ad entrare che…Tac! La vecchina li aveva rinchiusi in gabbia, e si rivelò per ciò che era realmente: una strega. Gretel fu fatta uscire, e le fu affidato il compito di riordinare la casa, mentre Hansel tenuto in gabbia, fu messo all’ingrasso.
La strega, infatti, era solita catturare i bambini per mangiarseli. Passarono pochi giorni, e la strega decise che Hansel era ingrassato abbastanza per essere mangiato, quindi chiese a Gretel di alzare la temperatura del forno affinché si cuocesse a puntino. Ma Gretel, approfittò della situazione, chiese alla strega di mostrarle come accendere il forno e la spinse dentro! Svelta liberò Hansel, e usciti da questa casa infernale di fronte a loro notarono delle scale con un bellissimo volto dipinto.
Le salirono il più velocemente possibile e giunsero ad un posto meraviglioso. Immaginatevi un po’: il tetto di pasta frolla, e il prato come morbida e candida ricotta. Bussarono con foga alla porta, e appena si aprì furono invasi da un profumo delizioso di braciole napoletane al sugo, si guardarono intorno e notarono una spianatoia con il mattarello e la pasta fresca pronta per trasformarsi in fettuccine. In pentola cuocevano i carciofi e sfrigolava il guanciale croccante di Amatrice, e di fronte a loro…come non notarlo! Un bellissimo e imponente forno a legna che emanava un tepido calore. Un signore, accortosi della loro presenza, disse: “Benvenuti da PummaRe Prati, bambini cari! Accomodatevi pure a gustare il Pranzo della Domenica, e scusate la domanda, ma per caso conoscete un bravo pizzaiolo?”. I bambini si guardarono increduli ed esclamarono in coro: “Ma certo, papà!”.

Morale della favola?
Le cose più buone spesso si trovano in cima alle scale, tipo il Pranzo della Domenica da PummaRe.