Logo-Pummare-pizzeria-napoletana-roma-prati-3
wi-fi free zone

Lo sapevi che… la pizza Margherita deve il suo nome ad una regina?

La storia della pizza Margherita tra leggende e tradizioni

La leggenda narra che la pizza Margherita debba il suo celebre nome a Margherita di Savoia, prima regina consorte d’Italia, sposa del Re Umberto I a cavallo tra i secoli Ottocento e Novecento.

Secondo questa tradizione, nel giugno del 1889 Raffaele Esposito – famoso per le sue squisitezze nella pizzeria napoletana Brandi – dedicò alla sovrana una pizza condita con pomodoro, mozzarella e basilico, per omaggiare lei e i colori della bandiera nazionale.

A Napoli è possibile ammirare la targa commemorativa della nascita della Margherita

 Il fascino senza tempo che spesso lega la migliore tradizione gastronomica nostrana agli eventi storici del Paese – là, dove personaggi, date, eventi e piatti memorabili si incontrano – è scolpito sulla pietra.

In quel di Salita di Sant’Anna di Palazzo, dove ancora oggi si trova la pizzeria di Esposito, campeggia orgogliosa una targa che riporta a chiare lettere: “Qui cento anno anni fa nacque la pizza Margherita”.

pizza Margherita – tradizione gastronomica – Napoli – Raffaele Esposito – Pizzeria Brandi – PummaRe’

Recenti studi antropologici smentirebbero questa storia. Ad esempio, nel libro “Usi e costumi di Napoli” di De Boucard si trova menzione di pizze condite con aglio, olio e origano (la nostra marinara) o con altri ingredienti rintracciabili nei nostri menu contemporanei, tra i quali proprio il pomodoro, il basilico e la mozzarella.

Probabilmente, la verità sta nel mezzo. Raffaele Esposito non inventò la Margherita ma, in qualità di migliore pizzaiolo dell’epoca, venne invitato a realizzare per la sovrana in visita a Napoli uno speciale menu degustazione.

Esposito e la “regale” degustazione: la Regina si innamora della Margherita

La squisita verticale avrebbe previsto le pizze più tradizionali: la Mastunicòla, con strutto, formaggio e basilico, la Marinara e la “Tricolore”. Quest’ultima sarebbe stata così tanto apprezzata dalla regina che la stessa avrebbe deciso di inviare ad Esposito personali elogi per iscritto. Lo chef, orgogliosissimo, le avrebbe infine dedicato il condimento, siglandone per sempre il nome ufficiale.

Una selezione di pizze Margherita gourmet? Provale tutte da PummaRe’

 Da PummaRe’, il primo amore non si scorda mai. Per questo abbiamo deciso di dedicare un’intera sezione del nostro menu pizze proprio alla Margherita, proponendovela in cinque varianti gourmet.

Si va dalla Classica, con pomodoro San Marzano e fior di latte di Agerola, alle DOP con mozzarella di bufala. La Sbagliata prevede l’aggiunta di pacchetelle vesuviane e pecorino, mentre la Verace è impreziosita dalla fragranza del pomodorino fresco.

Leave a Reply

*

captcha *